Il fascino raffinato dell’inconfondibile acquamarina

Nell’immagine gioielli realizzati da Maison Barzaghi

STRETTO LEGAME TRA PIETRA E MARE

L’Acquamarina è un prezioso su cui aleggia una leggenda affascinante nella quale si narra che provenga da un cofanetto di preziosissimi gioielli gettato a riva da una bellissima sirena, ecco perché la tradizione racconta di questo stretto legame tra la meravigliosa pietra ed il mare, da cui il nome, che letteralmente significa “acqua del mare”.

Il suo colore azzurro e trasparente infatti sembra proprio quello dell’oceano, nell’antichità venne considerata a lungo il portafortuna dei marinai che credevano avesse il potere di scongiurare le tempeste, e per questo da loro estremamente ricercata.
Appartiene alla famiglia dei Berilli (alluminio e silicato), caratteristica fondamentale dei minerali di questa famiglia è la loro formazione in bellissimi cristalli esagonali, anche di notevoli dimensioni, perfetti per la lavorazione delle gemme e che le danno inoltre la proprietà di assumere tante sfumature di colore se osservata da angolazioni diverse.

Pietra di media durezza da 7,5 a 8 nella scala mohs (metro utilizzato per classificare la durezza delle gemme preziose, sistema di valutazione che arriva fino a 10, il valore massimo attribuito a una pietra come il diamante).
La fonte della tipica colorazione dell’Acquamarina è la presenza di tracce di ferro nei cristalli, base delle tantissime gradazioni di azzurri e verdi di varia intensità disponibili in natura. La gamma di sfumature varia da un azzurro pallido e trasparente fino ad un blu intenso. Più intenso è il colore più considerevole sarà il pregio della pietra. Una caratteristica che non smette di affascinare di questo prezioso è l’incredibile varietà di sfumature che ogni gemma possiede.
Oltre alle varietà di acquamarina che si trovano comunemente nelle gioiellerie, ne esistono anche tante altre affascinanti ed estremamente rare, ricordiamo la brasiliana pregiatissima Santa Maria dalle sfumature blu intenso, la Sao Domingos dal colore blu pastello, l’intensa Pedra Azul e l’Occhio di gatto, caratterizzata da inclusioni parallele e aghiformi di piccoli cristalli che riflettono la luce.
Versatile e apprezzata anche nella sua versione grezza e meno costosa è la cosiddetta acquamarina Milk, varietà dalla colorazione lattiginosa che è più opaca a causa di inclusioni regolari risultando una pietra dal colore delicato e toni pastello; ben si adatta alla creazione di gioielli dallo stile contemporaneo in abbinamento a tante pietre diverse come coralli o quarzi, garantendo risultati artistici sorprendenti.
I giacimenti più importanti di acquamarina si trovano in Brasile considerato il principale luogo di prelievo e di maggior esportazione, in Russia ed in diversi stati africani come Madagascar, Zambia, Mozambico e Nigeria.
Questa gemma è solitamente tagliata in forma rettangolare o quadrata, ma è molto apprezzata anche nelle forme a goccia o a cuore, spesso montata a far padrona come centrale di anelli o ciondoli ed abbinata a diamanti di vari tagli.
L’acquamarina è davvero un esempio magnifico della straordinaria capacità creativa della natura, non a caso è una delle pietre più amate; i gioielli sono facilmente indossabili, con un dress versatile, sofisticato o estremamente chic, perfetto sia nelle occasioni più casual che in quelle più eleganti.