Gemma rara e preziosa, lo smeraldo e i suoi segreti

smeraldo

Nell’immagine gioiello realizzato da Malka Diamond

STRETTO LEGAME TRA PIETRA E MARE

Verde smeraldo si dice!
La gemma dalle mille e più sfumature di verde ha incantato, e continua ancora oggi a sorprendere migliaia di persone nel mondo.
Lo smeraldo è una varietà di berillo minerale che si contraddistingue per l’intenso colore verde, il suo nome il cui significato è sempre stato “gemma verde” ha origini antiche, proviene dal termine sanscrito “Maragata” poi diventato Smaragdus in greco antico e Smaragdos in latino. E’ anche noto come la “madre delle gemme” in virtù delle sue varietà altamente pregiate e dell’intenso colore grazie alla presenza di cromo, vanadio e ferro, in ragione alle diverse percentuali di questi minerali avremo gemme di varie tonalità di colore verde.


Lo smeraldo è una pietra preziosa che presenta inclusioni visibili e fratture che ne rappresentano il segno di riconoscimento, caratteristiche chiamate “macchie di bellezza” dovute alla stessa formazione della gemma all’interno di rocce metamorfiche (rocce che sono state sottoposte ad una trasformazione fisica dovuta a variazione estreme di calore e di pressione) che vengono chiamate dagli esperti “jardin” dal francese giardino. Gli smeraldi più belli e pregiati sono di un verde molto intenso e brillante e con poche imperfezioni, chiamate occlusioni o inclusioni.
Il taglio tipico di questa pietra preziosa è il “taglio smeraldo”, a forma quadrata o rettangolare. I famosi gradini equidistanti di questa lavorazione sono diretti a ridurre la pressione del taglio e ad accentuare la brillantezza serica di questa meravigliosa gemma. Rammentiamo inoltre il taglio ovale, a goccia, e, più raro e meno usato il taglio cabochon. Berillo che ha durezza media pari a 7 ½ nella scala di Mohs, metro utilizzato per classificare la durezza delle gemme preziose, un sistema di valutazione che arriva fino a 10, il valore massimo attribuito a una pietra come il diamante.


Gli smeraldi provenienti dai giacimenti della Colombia sono reputati tra i migliori, in quanto
contraddistinti da una qualità invidiabile, una tonalità di colore verde trasparente e dimensioni notevoli, anche se non sono assolutamente da tralasciare quelli dallo Zambia che si contraddistinguono per un verde maggiormente intenso ed imperfezioni meno accentuate, ricordiamo inoltre anche quelli che hanno origine dai filoni in Africa e Brasile.
Gemma antichissima, è famosa anche per essere la pietra preferita da Cleopatra che riteneva fosse l’unica degna della sua bellezza. Non solo amava indossarla in meravigliosi gioielli, ma era solita regalarla ai suoi dignitari con incisa la propria immagine in segno di gratitudine. Gli smeraldi erano infatti per gli egizi più che semplici gemme, ma un potente simbolo nazionale, già ritenuto un potente talismano per la fertilità, l’immortalità ed il ringiovanimento, in ragione del suo colore verde che ricorda l’erba che ricresce rigogliosa in primavera.


Lo smeraldo è una delle pietre più affascinanti in assoluto, tra i più belli e famosi ricordiamo quello di
provenienza Colombiana che è considerato uno dei più belli al mondo, il Chalk Emerald, di 37 carati, oggi esposto presso la galleria dedicata alle gemme del National Museum of Natural History di Washington; il Moghul di 217 carati, il Stotesbury di 34 carati venduto ad un’asta organizzata da Sotheby’s nel 2017, non dimentichiamo la parure composta da sedici smeraldi a taglio ottagonale di meraviglia incontenibile regalata da Richard Burton a Elizabeth Taylor proprio in occasione delle riprese del film Cleopatra, il lussuosissimo girocollo di smeraldi e diamanti donato dalla Regina Elisabetta a Lady D in occasione delle sue nozze con Carlo e per finire gli orecchini a taglio goccia di stupenda purezza per un peso di carati 115 indossati durante l’Accademy Awards 2009 da Angelina Jolie.
Considerata tra le pietre preziose di colore più amate dalle donne, questa gemma magnifica viene usata anche come anello di fidanzamento, legata al concetto di natura, all’energia benevola che traspare, alla magnificenza, alla purezza e all’armonia, il mito la vuole legata a Venere, dea dell’amore.
“Dammi una canzone da cantare ed un sogno di smeraldo da sognare” Jim Morrison